lunedì 29 settembre 2014


FOLGORE SAMBUCETO: D’Ettorre, Corneli, Alfini, Di Martile, Briosci, Silvaggi, Fedele (dal 23’ st Di Fazio), Calabrese (dal 6’ st Fusella), Di Nardo, Spadaccini (dal 31’ st Montagna), Vaccaro. A disposizione: Cauti, Angelozzi, Moscardino, Di Rito. Allenatore: Franco Bianchi.

CASTIGLIONE VALFINO: Di Norscia, Sansone, Frattarola, Di Donato (dal 18’ st Piccione), Lanari, Pirozzi, D’Arcangelo (dal 34’ pt Dorian), Stella, Colicchia, Di Zio, Gigante. A disposizione: Durantini, Bufo, Medori, Ranieri, Biferi. Allenatore: Dragone

Arbitro: Stefano Cortellessa di Sulmona
Reti: 11’ e 22’ pt Vaccaro, 3’ st Di Nardo, 46’ st Fusella
Espulso: 3’st Gigante
Ammoniti: Corneli e D’Ettorre (Folgore S.), Lanari, Di Norscia, Di Donato (Castiglione V.)

La Folgore celebra la prima vittoria in questo campionato e lo fa nel migliore dei modi, con un rotondo 4 a 0 rifilato al Castiglione Valfino. I padroni di casa, orfani dei due “estremi” della squadra, vale a dire il portiere Segalotti e il centravanti Maraschio, si “consolano” con la prova superlativa di Vaccaro, autore di una doppietta, e con un ottimo gioco di squadra espresso per tutti i novanta minuti di gioco. La formazione di Bianchi scende infatti in campo con un unico obiettivo, quello cioè di cancellare la casella “zero” delle vittorie nel Girone B 2014-2015, e di dare così la prima gioia ai tifosi accorsi alla Cittadella dello sport di Sambuceto per l’occasione. Già nei primi 10 minuti di gioco Di Nardo, scelto come prima punta al posto del bomber Maraschio, cerca di impensierire la difesa ospite con un paio di conclusioni a rete. Gli squilli iniziali dell’attaccante viola sono il preludio al vantaggio dei padroni di casa, che giunge allo scoccare dell’undicesimo minuto: Di Martile si esibisce in un’ottima azione personale e serve la sfera a Vaccaro; il numero 11 della Folgore si libera di un uomo in area e con un diagonale incrocia sul secondo palo; la sfera tocca la base  del legno alla sinistra di Di Norscia e si insacca per l’esultanza incontenibile dell’autore del gol e dei suoi compagni. Sbloccato il punteggio, gli uomini di mister Bianchi si riversano nella metà campo ospite alla ricerca della seconda marcatura.
Al 16esimo ci riprova Di Nardo, che riesce ad anticipare il portiere in uscita in spaccata, ma il suo tiro si spegne di poco a lato. Pochi minuti dopo, però, la Folgore riesce nuovamente a trovare la via del gol sfruttando l’asse Di Nardo-Vaccaro. Il primo vede infatti un invitante corridoio centrale per Vaccaro e gli serve un pallone filtrante con il contagiri. L’autore del primo gol riceve e si dimostra nuovamente “glaciale” davanti all’estremo difensore ospite, beffandolo per la seconda volta nel giro di pochi minuti. La squadra di Sambuceto, sul 2 a 0 non molla la presa, e sfiora nuovamente il gol dopo una splendida azione in verticale con protagonisti, ancora una volta, Di Martile, Di Nardo e Vaccaro. La prima frazione si chiude con il doppio vantaggio dei padroni di casa, i quali sfiorano nuovamente la terza marcatura poco prima del duplice fischio, quando Di Nardo sfiora il palo dopo l’ottima palla ricevuta da Fedele. Giusto il tempo per ricaricare le pile durante l’intervallo, e Di Nardo decide di entrare direttamente nel tabellino dei marcatori: l’azione questa volta parte dalla destra con Calabrese che serve Fedele; quest’ultimo lascia partire un tiro che impegna severamente Di Norscia; sulla corta respinta del portiere del Castiglione, il più lesto a fiondarsi è proprio Di Nardo che, da vero rapace, spinge la palla nel sacco per il 3 a zero a favore dei padroni di casa.
Al termine della stessa azione del gol, su segnalazione del proprio assistente, l’arbitro Cortellessa estrae il cartellino rosso nei confronti di Gigante, e gli ospiti restano così in inferiorità numerica. La squadra di Bianchi, nonostante l’ampio vantaggio acquisito, non tira i remi in barca, e continua a imporre il proprio gioco sfiorando ripetutamente il quarto gol con i “soliti” Di Nardo e Vaccaro, e con il neo entrato Di Fazio, che coglie il palo interno con un preciso diagonale, ma la palla non varca la linea bianca. Anche in quest’ultimo caso, l’appuntamento con il gol è rimandato solamente di qualche minuto. Sullo scadere del match è infatti Fusella a timbrare il 4 a 0 finale da fuori area: il suo tiro, apparentemente innocuo, coglie di sorpresa il portiere ospite, che si lascia sfuggire la sfera dai guanti e concede così la quarta segnatura al neo entrato. Grazie al risultato maturato oggi, la Folgore non solo ottiene il primo successo in campionato, ma prosegue la propria striscia di imbattibilità, e giunge a quota 6 punti, staccando così proprio il Catiglione Valfino, che resta fermo a 3 punti in classifica.







0 commenti:

Posta un commento

Sponsor

Powered by Blogger.

Sponsor

Popular Posts