sabato 13 dicembre 2014

Giovanissimi 2014-2015
I Giovanissimi di mister Centofanti, reduci da 5 successi di fila: «C'è grande entusiasmo, un gruppo unito, e i mister oltre alla tattica ci insegnano a essere veri uomini anche fuori dal campo»

La doppietta di Crisci, unita con la rete messa a segno da Anello, ha fissato il punteggio finale sul 3 a 2 in quel di Fara San Martino, facendo maturare così la vittoria consecutiva numero 5 in campionato per la Folgore.
Morale molto alto, quindi, per i Giovanissimi di Sambuceto, che possono proseguire, al secondo posto in classifica, la loro rincorsa alla corazzata Atessa, attualmente in testa distanziata di 8 lunghezze.
E, a dimostrazione di ciò, giungono le parole degli stessi ragazzi protagonisti dell'ottimo momento in casa viola: «Abbiamo una squadra compatta e solida in ogni reparto; in più, possiamo contare su un'altra "arma" a nostro favore: quella cioè dell'amicizia che ci lega anche al di là dell'essere compagni di squadra».
I Giovanissimi della Folgore, infatti, pur provenendo da località differenti, spesso condividono esperienze insieme anche al di fuori degli impegni relativi ad allenamenti e partite.
Un aspetto, quest'ultimo, che sta contribuendo a "cementare" il gruppo, come sottolineano gli stessi giovani atleti: «All'inizio abbiamo unito due gruppi, con diversi ragazzi provenienti dal River; ci siamo subito compattati e abbiamo fatto "spogliatoio" sin dall'inizio».
Gran parte del merito di tale situazione, oltre alla buona volontà e allo spirito di abnegazione dei calciatori viola nati a cavallo tra il 2000 e il 2001, è ovviamente dovuta al lavoro svolto sia da mister Centofanti, che dal suo collaboratore Mazzocco.
E, attraverso le parole del loro capitano, sono gli stessi Giovanissimi a confermare la bontà degli insegnamenti dei due tecnici: «Mister Centofanti e mister Mazzocco sono simpatici e determinati, e ci aiutano in ogni situazione. Oltre al calcio ci insegnano a essere dei "veri uomini", sia in campo che fuori. Tra gli insegnamenti sui quali fanno più leva ci sono il rispetto delle regole e degli avversari, così come del direttore di gara».
A inizio stagione era stato proprio Centofanti a sottolineare l'importanza "secondaria" del far risultato a tutti i costi sul campo, rispetto all'educazione e alla "crescita" a livello umano dei ragazzi. Col passare delle giornate, però, i Giovanissimi della Folgore sembrano averci preso "gusto" anche con i risultati in campo e, oltre all'affiatamento tra di loro, sono riusciti a inanellare un'importante striscia di 5 vittorie consecutive.
Un connubio, quello tra crescita personale e buone prestazioni, che fino a questo momento sembra essere la "formula vincente" in casa Folgore, anche in vista dei prosieguo del campionato.
Martedì prossimo, 16 dicembre, infatti, alla Cittadella dello Sport sarà di scena la squadra B del Sant'Anna; un impegno per il quale i Giovanissimi di Sambuceto sono pronti a non sfigurare e a proseguire nel "filotto" di risultati utili: «Si tratta di una partita difficile ma può essere alla nostra portata; noi puntiamo come sempre al massimo, e - concludono i giovani calciatori - il sogno nel cassetto resta sempre quello di assottigliare il più possibile la distanza che ci separa dalla capolista. Vogliamo esserci anche noi fino alla fine».

0 commenti:

Posta un commento

Sponsor

Powered by Blogger.

Sponsor

Popular Posts