domenica 8 febbraio 2015

FOLGORE SAMBUCETO: Segalotti, Corneli, Alfini, Di Martile, Briosci, Silvaggi, Montagna (dal 21' pt Di Bartolomeo), Serafini (dal 15' st Vaccaro), Bucceroni, Di Nardo, Fedele (dal 11' st Argento). A disposizione: Rybel, Maraschio, De Leonardis, Di Rito. Allenatore: Franco Bianchi.

RIVER CASALE 65: Ferrara, Di Felice, De Marco (dal 48' st Wade), Di Renzo, Marcelli, Giliberti, Diop, Del Coco, Criscolo, Nannarone, Colalongo (dal 1' st Parretta, dal 35' st Cocchini). A disposizione: Mariotti, Bassi, Di Carlo, Antignani. Allenatore: Angelozzi.

Arbitro: Francesca Del Biondo di Pescara
Reti: 5' pt rig. Nannarone (RC), 10' st Criscolo (RC), 38' st rig. Di Nardo (FS)
Ammoniti: Colalongo e Diop (RC), Di Martile e Di Nardo (FS)
Espulso: Silvaggi (FS) per fallo da ultimo uomo

La Folgore subisce il primo stop stagionale (fino a questo momento la formazione di Bianchi era infatti imbattuta sia in campionato che in coppa) ad opera del River Casale 65. Sconfitta "indolore" a livello di classifica per i viola, che mantengono comunque il primato del girone B, ma che lascia un po' di amaro in bocca per l'atteggiamento propositivo avuto dalla squadra nonostante l'inferiorità numerica durata per oltre 85 minuti.
Il primo e determinante episodio del match cade infatti al minuto numero 5, quando Silvaggi commette fallo in area e l'arbitro indica il dischetto del rigore. Le conseguenze del penalty scatenano le vibranti proteste dei padroni di casa, non tanto per la concessione della massima punizione, quanto per l'espulsione del difensore della Folgore: la signora Del Biondo di Pescara valuta infatti come intervento da ultimo uomo, e quindi da rosso, il fallo di Silvaggi, e oltre al rigore, lascia pertanto i viola in dieci.
Sul dischetto si presenta quindi Nannarone, che piazza la palla quasi nel sette alla destra di Segalotti e firma lo 0 a 1 in favore del River Casale 65.
La vera e propria "mazzata" a freddo non demoralizza però la capolista che, seppur in inferiorità numerica, rialza immediatamente la testa alla ricerca del pareggio.
Al minuto 24 Di Nardo, che già nelle prime battute di gioco aveva scheggiato la traversa con un gran tiro da fuori area, prosegue quindi la sua "sfida personale" con il portiere ospite e, dopo essersi splendidamente smarcato al limite, lascia partire un tiro che fa letteralmente la barba al palo alla destra di Ferrara.
Al 33esimo è invece Bucceroni a sfiorare il pareggio con un pallonetto da posizione defilata: la conclusione dell'attaccante viola non è però precisa, e l'azione sfuma.
Il primo tempo si chiude quindi con gli ospiti in vantaggio sia nel punteggio (0-1) che a livello numerico.
La seconda frazione di gioco si riapre con Bucceroni che si gira in area e chiama al grande intervento in corner l'estremo difensore ospite. Nel momento di massimo sforzo della Folgore, però, sono nuovamente gli ospiti a passare: sugli sviluppi di un retropassaggio errato, Criscolo riesce infatti a catturare la sfera e a superare con un pallonetto Segalotti in uscita disperata. La palla si insacca quindi alle spalle dell'esperto portiere della Folgore per il momentaneo 0 a 2 in favore del River Casale.
Nemmeno il doppio svantaggio riesce a demoralizzare i dieci "leoni" rimasti in campo per i padroni di casa. Di Nardo e Bucceroni, in rapida successione, provano a trovare la via del gol ripetutamente, ma le loro azioni non riescono a centrare il cosiddetto "bersaglio grosso", sia per l'opposizione del portiere, che per la mira leggermente imprecisa.
A 7 minuti dal termine, però, gli sforzi profusi dagli uomini di Bianchi vengono parzialmente ripagati. Il neo entrato Vaccaro viene infatti trattenuto in area e l'arbitro assegna il secondo penalty di giornata. Dal dischetto si presenta il bomber viola Di Nardo, che riesce in qualche modo a "vincere" la sfida personale con la porta ospite e a siglare la rete dell'1 a 2.
La rete segnata galvanizza ulteriormente Briosci & Co., che negli ultimi minuti si riversano in attacco alla ricerca disperata del pareggio. Il tempo scorre però inesorabilmente e la partita si chiude quindi con il River Casale 65 che può festeggiare la preziosa vittoria esterna, e con la Folgore costretta a soccombere dopo ben 22 turni di imbattibilità in Promozione.
















0 commenti:

Posta un commento

Sponsor

Powered by Blogger.

Sponsor

Popular Posts