domenica 12 aprile 2015

FOLGORE SAMBUCETO: D'Ettorre, Corneli, Alfini, Di Martile, Briosci, Di Bartolomeo, Spadaccini, Serafini, Bucceroni (dal 19' st Calabrese), Di Nardo (dal 26' st Argento), Vaccaro (dal 30' st Maraschio). A disposizione: Segalotti, Montagna, Fedele, Celso. Allenatore: Franco Bianchi.
GORIANO SICOLI: Molinaro, Di Bacco, Leonbruni (dal 38' st Paolini), Di Camillo, Giancola, Di Benedetto, Ventresca (dal 7' st Del Gizzi), Del Conte, La Gatta, De Mutiis (dal 9' st Budini), Pizzola. A disposizione: Scelli, Antonucci, Savese, Krasniqi. Allenatore: Di Sante.
Arbitro: Francescopaolo Gulotta di Lanciano
Reti: 23' pt Briosci, 36' pt Di Nardo, 24' st Vaccaro
Espulso: Di Bacco (GS)
Ammonito: Pizzola (GS)

La Folgore batte il Goriano Sicoli e, grazie ai concomitanti risultati provenienti dagli altri campi, tinge ufficialmente di viola il girone B di Promozione: gli uomini di mister Bianchi centrano infatti una storica promozione in Eccellenza con ben 4 giornate d'anticipo rispetto alla fine del campionato. Alla Cittadella dello Sport, il primo tiro nello specchio porta la firma di Del Conte, che con un tiro centrale costringe all'intervento in due tempi l'attento D'Ettorre.
Un minuto dopo sono i padroni di casa a sforare la marcatura con Di Bartolomeo: il difensore viola, ottimamente imbeccato da una punizione di Di Nardo, colpisce di testa in piena libertà in area, ma la mira non è delle migliori, e l'azione sfuma. L'appuntamento col vantaggio è però rimandato solamente di pochi minuti. È il 23esimo infatti quando Bucceroni pennella un calcio d'angolo dalla destra verso il secondo palo. La sfera viene ottimamente deviata dallo stacco imperioso del capitano Briosci, difensore centrale col vizio del gol, che porta così in vantaggio i suoi.
 La Folgore prende così in mano le redini della partita, e al 36esimo trova il raddoppio con una magia di Di Nardo. Il numero 10 viola, dal vertice sinistro dell'area prende la mira e disegna un arcobaleno perfetto che si spegne proprio nel sette alla sinistra dell'incolpevole Molinaro, che non può far altro che raccogliere per la seconda volta la sfera dalla sua rete. Prima dello scadere c'è un ultimo guizzo d'orgoglio del Goriano Sicoli con De Mutiis, che da fuori area chiama D'Ettorre al grande intervento. Il primo tempo si chiude quindi con il doppio vantaggio della capolista.
La prima emozione della ripresa porta ancora la firma dell'ispirato Di Nardo, che accarezza letteralmente la palla in un delizioso stop in area, e spara verso la porta avversaria: questa volta, però, è Molinaro a strozzargli in gola l'urlo della doppietta, opponendosi col corpo alla sua conclusione. Sul fronte opposto, al 58esimo il neo entrato Del Gizzi serve al centro una buona palla per un compagno accorrente, ma la difesa viola riesce a sventare in angolo la minaccia ospite.
Lo stesso Del Gizzi, ci prova con un'azione personale subito dopo, ma il suo tiro a mezza altezza trova nuovamente la brillante opposizione di D'Ettorre. SI giunge così al minuto 69, quando la Folgore chiude definitivamente i conti portandosi sul 3 a 0. Sugli sviluppi di una traversa colpita da Di Nardo, è Vaccaro il più lesto a ribadire in rete, nonostante il tentativo di "parata" di Di Bacco sulla linea.
Nella stessa azione della terza marcatura, l'arbitro estrae il cartellino rosso proprio nei confronti del numero 2 ospite, con ogni probabilità per proteste. Il pesante passivo parziale e l'inferiorità numerica non spengono però gli ospiti, che provano comunque a rendersi pericolosi in diverse occasioni. Da segnalare, a tal proposito, l'ottimo gesto tecnico di La Gatta che, in splendida acrobazia, si gira e sfiora letteralmente il palo alla sinistra di D'Ettorre.
Lo stesso La Gatta, nei minuti finali, serve la palla del possibile 3 a 1 a Pizzola, ma il rasoterra di quest'ultimo si spegne di pochissimo a lato. L'arbitro decreta così la fine delle ostilità, e i viola restano per alcuni minuti in trepidante attesa in mezzo al campo per l'ufficialità dei risultati finali provenienti dagli altri campi. L'attesa si rivela di quelle più belle, poiché le sconfitte di Val di Sangro, Passo Cordone e Il Delfino Flacco Porto, e il concomitante pareggio del Fossacesia fugano ufficialmente qualsiasi dubbio sui "padroni" del girone B formato 2014-2015: la Folgore può quindi festeggiare un meritatissimo ritorno in Eccellenza dopo ben 22 anni di assenza.






















0 commenti:

Posta un commento

Sponsor

Powered by Blogger.

Sponsor

Popular Posts