mercoledì 15 aprile 2015

Il capitano Briosci raggiante dopo la matematica promozione in Eccellenza: «Vincere un campionato è sempre difficile, ma vincerlo da capitano nella città dove vivi è ancora più bello»

Quest'anno si è rivelato una vera e propria "bestia nera" per il Goriano Sicoli, andando a segno sia nel pareggio esterno dell'andata che, domenica scorsa, alla Cittadella dello Sport.
Il capitano viola, Francesco Briosci, è stato infatti l'autore della rete che ha sbloccato il punteggio, propiziando la conquista dei tre punti, rivelatisi poi fondamentali per la matematica certezza della promozione in Eccellenza della Folgore.
 Quattro sono le marcature sin qui messe a segno in campionato dal centrale difensivo Briosci; reti dal peso specifico davvero importante: oltre a quello appena descritto di domenica scorsa, gli altri tre gol hanno infatti fruttato alla sua squadra ben 7 punti in classifica (nello specifico, il pareggio in extremis a Goriano Sicoli, e i gol-vittoria a Penne e a Chieti Scalo contro il River Casale): «Vorrei dedicare la rete di domenica a mia moglie», esordisce il numero 5 viola, «e inoltre sono molto contento di aver messo a segno reti che hanno portato punti alla causa della squadra, anche se il mio compito principale resta quello di difendere».
Con i tre punti conquistati a Sambuceto nell'ultimo incontro, la Folgore ha pertanto avuto la matematica certezza di disputare il prossimo campionato di Eccellenza, e questo grazie anche alle concomitanti sconfitte delle principali avversarie (Val di Sangro, Passo Cordone e Il Delfino Flacco Porto), e il pareggio del Fossacesia.
 Al triplice fischio dell'arbitro alla Cittadella dello Sport, la squadra è rimasta al centro del campo in attesa dell'ufficializzazione degli altri risultati prima di esplodere in un vero e proprio boato liberatorio di gioia: «Sinceramente in quegli istanti in campo a fine partita non ci credevo più di tanto», svela Briosci, «perché dovevano incasellarsi ben 5 risultati insieme. In ogni caso, anche se non fosse successo domenica, avremmo esultato comunque perché eravamo davvero troppo felici del nostro risultato appena raggiunto».
Per il capitano è quindi tempo di bilanci, e di ripercorrere brevemente quanto avvenuto in campionato: «Credo che il bilancio sia più che positivo, perché eravamo partiti con l'obiettivo finale dei playoff. Poi, pian piano ci abbiamo creduto sempre di più, e a dicembre abbiamo avuto la svolta. Da allora abbiamo avuto sempre più consapevolezza nei nostri mezzi e nelle nostre possibilità, e non abbiamo più mollato la presa».
 E, riavvolgendo il nastro di questo campionato, Briosci è pronto a indicare quale sia stata la vittoria più bella della Folgore: «Sicuramente quella ottenuta a Cepagatti contro il Passo Cordone proprio sul gong finale con un gran gol di Simone Di Nardo».
La vittoria nel girone B di Promozione, per il capitano dei viola, si è rivelata davvero speciale, come ci tiene egli stesso a sottolineare: «Vincere un campionato è sempre difficile, ma vincerlo da capitano nella città dove vivi è ancora più bello. Credo sia il giusto premio per gli sforzi fatti durante questi anni».
Aprendo il capitolo relativo ai "meriti", il numero 5 della Folgore non sembra avere dubbi: «Il merito è del gruppo e dell'ambiente che si è creato intorno a questa squadra, in particolare con la passione e la professionalità profuse dal direttore generale Augusto Di Francesco, dal direttore sportivo Gabriele Liberatore, e dal presidente Sandro Cacciagrano. Il mister, Franco Bianchi, è stato poi bravo ad amalgamare al meglio il nostro gruppo e a renderlo vincente».
Anche per quanto riguarda direttamente il campo, il capitano è pronto a svelare quali siano stati i principali artefici del successo: «Credo che le nostre "armi in più" di quest'anno siano state quattro: Simone Di Nardo, Fabrizio D'Ettorre, "Ciccio" Segalotti e Daniele Vaccaro».
 L'ultimo pensiero di capitan Briosci è invece sulle posizioni ancora aperte per quanto riguarda il campionato in corso, vale a dire quelle relative alla griglia dei playoff, ancora tutta da decidere: «In questo momento vedo un gradino più su delle altre Il Delfino Flacco Porto e il Fossacesia, due squadre che attualmente credo stiano un po' meglio delle altre».

0 commenti:

Posta un commento

Sponsor

Powered by Blogger.

Sponsor

Popular Posts