lunedì 18 maggio 2015

MORRO D'ORO: Di Giammatteo, Montecchia, Di Feliciantonio, Di Marco (dal 18' st D'Aniello), Intellini, Pellanera G., Di Giacinto (41' st Mani), Sacchetti, Scrivani, Collevecchio, Barlafante. A disposizione: Potacqui, Quatraccioni, D'Emilio, Baiocchi, Pellanera D.. Allenatore: D'Eugenio.

FOLGORE SAMBUCETO: D'Ettorre, Corneli, Alfini, Di Martile (18' st Calabrese), Briosci, Silvaggi, Spadaccini (8' st Camperchioli), Serafini, Bucceroni, Di Nardo, Vaccaro (34' st Argento). A disposizione: Rybel, Di Bartolomeo, Fedele, Montagna. Allenatore: Franco Bianchi.

Arbitro: Francesca Del Biondo di Pescara
Reti: 10' pt Di Nardo (FS), 20' pt Collevecchio (MdO), 27' pt Barlafante (MdO)

La Folgore non riesce a mettere la "ciliegina" della Coppa Mancini su una stagione da incorniciare e cede il trofeo ai padroni di casa del Morro d'Oro. Gli uomini di Franco Bianchi passano in vantaggio con una bella rete Di Nardo in apertura: il bomber della formazione vincitrice del girone B con uno splendido guizzo si gira in area e trafigge l'incolpevole Di Giammatteo dopo 10 minuti di gioco. La partita sembra quindi mettersi in discesa per gli ospiti, ma i trionfatori del girone A riescono a riequilibrare le sorti del match al ventesimo con Collevecchio. Il numero 10 biancorosso pennella infatti una punizione dalla sinistra sul palo della barriera, lì dove anche un grande portiere come D'Ettorre non può arrivare. L'arcobaleno disegnato da Collevecchio bacia il palo interno alla destra del numero 1 viola e si insacca imparabilmente per il pareggio dei padroni di casa. I teramani, raggiunto il pareggio, cominciano a crederci e, sette minuti dopo riescono a trovare la rete che ribalta la partita con Barlafante. Gli uomini di Bianchi, feriti nell'orgoglio per il doppio colpo subito, provano a rifarsi sotto nella metà campo del Morro d'Oro, ma le loro sortite offensive non portano i frutti sperati. La prima frazione si chiude così sul 2 a 1 per i padroni di casa. Nel secondo tempo la musica non cambia e, nonostante gli ingressi in campo del talentino Camperchioli prima, e di Calabrese e Argento poi, gli ospiti non riescono a raddrizzare le sorti del match. Nei minuti finali, dubbi per una spinta in area teramana ai danni di Silvaggi non sanzionata dal fischietto Francesca Del Biondo, che non concede un penalty apparso abbastanza evidente. La partita si conclude con lo stesso punteggio con cui era terminata la prima frazione, e la formazione di D'Eugenio può quindi festeggiare la conquista della Coppa Mancini. La squadra viola esce però tra gli applausi sinceri dei numerosi tifosi giunti al suo seguito, per la stagione trionfale disputata a partire dallo scorso mese di agosto, conclusasi con un tripudio in campionato (concluso a +16 dalle più immediate inseguitrici). Da segnalare la particolare "sfortuna" avuta quest'anno dalla compagine sambucetese nei confronti del direttore di gara di quest'oggi: le uniche due sconfitte stagionali (tra campionato e Coppa Mancini appunto), sono maturate entrambe sotto la direzione della Del Biondo Di Pescara; In tutte e due le occasioni il punteggio finale è stato di 2 a 1 in favore degli avversari dei viola (l'altra sconfitta, l'unica patita durante l'intero campionato 2014-2015 dalla Folgore, è giunta a febbraio 2015 contro il River Casale 65).

 

0 commenti:

Posta un commento

Sponsor

Powered by Blogger.

Sponsor

Popular Posts