mercoledì 24 giugno 2015

Tra conferme e nuovi arrivi, il direttore tecnico e team manager della Folgore Sambuceto, Nicola Zirpolo, illustra tutte le mosse di mercato dei viola e le prospettive per l'Eccellenza

Lo "zoccolo duro" della squadra che ha conquistato la promozione in Eccellenza a suon di record (una sola sconfitta in campionato, miglior difesa e miglior attacco del girone, e campionato terminato a +16 dalle principali avversarie), è stato quindi confermato anche per il ritorno in Eccellenza dei viola dopo 22 anni di assenza.
 Sul fronte mercato in entrata, invece, sono ben 12 i colpi già messi a segno dalla dirigenza viola per rinforzare l'organico a disposizione dell'allenatore Franco Bianchi (anch'egli quindi confermato al timone della squadra). A illustrare tutti i movimenti di mercato della Folgore e le ambizioni per la prossima stagione sportiva nel massimo campionato regionale, è il direttore tecnico e team manager della squadra, Nicola Zirpolo: «Abbiamo deciso di confermare un blocco di giocatori dello scorso anno», esordisce il dt viola, al secondo anno a Sambuceto, «e di integrarli con diversi nuovi innesti. I nuovi arrivi sono stati valutati da società e staff tecnico sia dal punto di vista calcistico che umano. Anzi, a tal proposito ci tengo a precisare che sono stati scelti prima gli "uomini" e poi i calciatori. Tutte le scelte relative alle conferme e all'eventuale acquisto di nuovi giocatori sono state fatte di concerto tra la società e gli input tecnico-tattici dell'allenatore. Ogni scelta fatta è stata quindi oculata, mirata e voluta da parte di tutte le parti in causa».
 E proprio in quest'ottica è lo stesso team manager viola a illustrare caratteristiche e peculiarità di ognuno degli undici nuovi acquisti che andranno a indossare la casacca della Folgore a partire dal campionato 2015-2016: «La scelta di Palena è stata fatta perché è uno dei migliori portieri della categoria. È inoltre un ragazzo serio e di esperienza, e rappresenta un esempio per tutto lo spogliatoio. Ad Alceo (Palena, ndr), si è scelto di affiancare Mario De Melis, sambucetese doc, che ha già avuto in passato la possibilità di lavorare proprio con Palena a Miglianico. Berardocco è una sorta di jolly, e può essere impiegato sia come difensore centrale che come centrocampista; nonostante la giovane età ha maturato grande esperienza ed è un giocatore motivatissimo. Amedoro è un ragazzo con grandi qualità e fortemente voluto dal mister che certamente darà il suo apporto. Battista è sicuramente tra i migliori centrocampisti in circolazione. È un giocatore di esperienza e di carisma; è stato il primo tassello sul quale la società ha puntato fortemente. Negli ultimi due anni Pizzola ha sfiorato le venti reti in Promozione: ha voglia di approcciarsi a questo nuovo campionato con grandi motivazioni. Per quanto riguarda Ciampoli, senza dubbio si tratta di un giocatore importante per l'Eccellenza, sul quale la società ripone grandi speranze e aspettative».
Oltre ai sette giocatori appena descritti, la compagine di Sambuceto ha rinforzato il comparto dei fuoriquota con quattro innesti di giovanissimi, ossia Alberico, Di Federico, Pantalone e Zaccagnini: «Ci siamo assicurati quattro tra i migliori fuoriquota nel panorama calcistico che hanno già avuto esperienze importanti nei "grandi"».
Proprio nelle ultime ore è giunta anche l'ufficialità dell'ottavo acquisto "in quota" da parte dei viola, che fa pertanto salire a 12 il numero dei volti nuovi approdati alla Cittadella dello Sport per il campionato 2015-2016. Si tratta di Mario Petito, attaccante del 1991 proveniente dal Miglianico, che il dt presenta così: «Petito è un giocatore importante con tre anni di militanza nel Miglianico», spiega Zirpolo, «nei quali ha avuto l'occasione di essere allenato da un mister importante come Tatomir».
Nonostante le numerose operazioni già portate a termine con netto anticipo rispetto all'inizio ufficiale della nuova stagione, il mercato della Folgore non sembra essere chiuso, come sottolinea lo stesso team manager Zirpolo: «Il mercato sicuramente non finisce qui», spiega il dt, «siamo vigili e in attesa di chiudere almeno altri due acquisti importanti che possano metterci in condizione di disputare un campionato all'altezza delle nostre aspettative». E proprio alle ambizioni e agli obiettivi per la prossima stagione in Eccellenza è dedicata la chiusura del team manager viola: «Essendo alla prima esperienza nel campionato di Eccellenza dopo diversi anni, ovviamente il mantenimento della categoria rappresenta l'obiettivo primario. Allo stesso tempo, però, puntiamo negli anni a diventare una realtà solida e concreta di questo campionato».

0 commenti:

Posta un commento

Sponsor

Powered by Blogger.

Sponsor

Popular Posts