martedì 20 ottobre 2015

Partita scoppiettante e dai mille colpi di scena quella tra Sambuceto e Pineto. I viola, in formazione molto rimaneggiata, escono sconfitti ma a testa alta contro una delle corazzate dell'Eccellenza. I volenterosi ragazzi di mister Grillo escono sconfitti ma con il grande rammarico di non aver raccolto nessun punto nonostante le due volte in vantaggio. L'incontro si apre infatti nel migliore dei modi per i padroni di casa, che al 14esimo passano in vantaggio con Di Nardo, che sfrutta al meglio un assist al bacio di Petito a tagliare in due la difesa ospite, e deposita in rete dopo aver superato in velocità il portiere teramano. Al minuto 21 sono però gli ospiti a pervenire al pareggio su un'azione molto discussa: il grande ex di turno, Ibra Ndiaye vince un rimpallo contro Silvaggi e, probabilmente toccando anche la sfera con un braccio, si trova a tu per tu con De Melis e riesce a superarlo per l a 1 parziale. L'azione scatena le vibranti proteste dei viola, ma il direttore di gara, il signor D'Eusanio di Faenza, non ravvede alcuna irregolarità e convalida la rete. Feriti nell'orgoglio, gli uomini di Grillo rialzano la testa e, dopo la staffilata di Berardocco da fuori area che chiama al grande intervento Cattenari, riescono nuovamente a passare in vantaggio. L'assistman di giornata, Petito, pennella un cross dalla sinistra e, per ringraziare del prezioso arcobaleno, Rossi Finarelli decide di metterla dentro al volo e in acrobazia, facendo letteralmente esplodere il pubblico della Cittadella dello Sport. Le squadre vanno così al riposto sul punteggio di 2 a 1 in favore del Sambuceto. La ripresa si apre però con due brutte tegole per i padroni di casa: la prima è l'ennesima defezione di giornata, con il capitano Briosci costretto ad alzare bandiera bianca per infortunio, e la seconda è il pareggio ospite, con Fruci abile a girare in rete un calcio di punizione battuto dal neo entrato Scartozzi. Pochi minuti dopo il Pineto ci riprova con capitan Vespa, ma il tiro a giro del numero 10 sfiora solamente l'incrocio alla sinistra di De Melis. La partita sembra quindi incanalarsi verso un pareggio tutto sommato giusto per quanto visto in campo (con le squadre che si sono suddivise il pallino del gioco in maniera equa nelle due frazioni), ma i viola devono fare i conti con il "colpo di coda" dei teramani. Su un'azione "fotocopia" rispetto a quella del pareggio, il Pineto riesce a trovare la deviazione vincente (e i tre punti) con Rachini. Qui di seguito il tabellino dell'incontro:

SAMBUCETO CALCIO – PINETO 2-3

SAMBUCETO CALCIO: De Melis, Alberico, Di Federico (36' st Spadaccini), Sablone, Briosci (dal 2' st Ciampoli), Silvaggi, Petito, Berardocco, Rossi Finarelli (dal 10' st Bucceroni), Di Nardo Ciuffetti.
A disposizione: Rybel, Corneli, Di Rito, Zaccagnini.
Allenatore: Gennaro Grillo.

PINETO: Cattenari, Colleluori, Ferretti, Rachini, Assogna (dal 1' st Scartozzi), Fruci, Di Donato (dal 12' st Camporese), Francia (46' st D'Alonzo), Pigliacelli, Vespa, Ndiaye.
A disposizione: Mazzocchetti, Antonini, Cacciatore, De Simone.
Allenatore: Giuseppe Donatelli

Arbitro: Francesco D'Eusanio (Faenza)

Reti: 14' pt Di Nardo (P), 21' pt Ndiaye (P), 37' pt Rossi Finarelli (S), 2' st Fruci (P), 33' st Rachini (P)

Ammoniti: Alberico, Silvaggi, Petito (S), Ferretti, Fruci e Francia (P)

0 commenti:

Posta un commento

Sponsor

Powered by Blogger.

Sponsor

Popular Posts