domenica 18 giugno 2017

Dopo il tris di acquisti annunciato 24 ore fa (Antenucci, Sichetti e Antonacci), il Sambuceto prosegue a gonfie vele nella campagna di rafforzamento dell’organico a disposizione. E gli uomini mercato dei viola “regalano” a mister Alessandro Tatomir altri due tasselli: Tuzi e Arciprete. Per quanto riguarda il primo, Massimiliano Tuzi, classe 1986, è un centrocampista cresciuto nel settore giovanile del Mantova. Nella sua carriera ha militato per ben tre stagione nell’Avezzano in serie D per poi passare al Morolo serie D laziale. Da qui è sbarcato a Civitella Roveto, con la quale ha vinto, al suo primo anno, il campionato di Promozione. Sempre con i rovetani, l'anno successivo è stato tra i protagonisti del grande campionato di Eccellenza disputato. Conclusa la sua esperienza a Civitella Roveto, il mediamo “segue” l’allenatore Iodice e approda a Paterno, conquistando due finali playoff. Passando invece al reparto avanzato, il secondo approdo in viola è quello di Alessandro Arciprete. Nato nel 1996, il giovane Arciprete è un attaccante strutturato che già nella stagione 2015-16 aveva impresso il proprio nome sul tabellino dei marcatori per ben 5 volte (con la maglia dell’Alba Adriatica). Nella scorsa stagione il classe ’96 ha invece giocato nel Paterno prima e poi nel Morro d’Oro (approdando nella compagine teramana nella sessione di dicembre del mercato), realizzando un bottino di 6 reti.
Ai cinque volti nuovi ufficializzati in queste ore, si aggiungono anche le conferme di alcuni dei protagonisti della passata stagione (culminata con il settimo posto in campionato e ben 53 punti conquistati). Ecco qui di seguito l’elenco dei giocatori che anche quest’anno indosseranno la maglia del Sambuceto (in ordine rigorosamente alfabetico):
Barbacane
Beniamino
Camperchioli
Cialini
Conversano
Di Francesco
Gelsi
Postiglione
Prosini
Spinello
Tinari
Infine, oltre alle conferme, rientreranno alla base dai prestiti anche i seguenti calciatori:
Francesco Di Mascio (centrocampista classe 1997) dal Raiano, 4 gol nell’ultima stagione;
Michael Caporale (1995), dal San Giovanni Teatino;
Daniele Crecchia (1998), dal Chieti Torre Alex, dove ha vinto il campionato di Promozione.

venerdì 16 giugno 2017

Parte con un tris la campagna acquisti del Sambuceto in vista del prossimo campionato di Eccellenza 2017-18. Il calciomercato è appena entrato nel vivo e la dirigenza viola ha scelto i primi tasselli per puntellare la rosa a disposizione di mister Tatomir: Antenucci, Sichetti e Antonacci. Un acquisto per reparto quindi per il Sambuceto per cercare confermare quanto di buono fatto durante il campionato scorso. Partendo dal comparto arretrato, alla corte di Tatomir giunge Emidio Antenucci. Classe 1993, Antenucci è un terzino di fascia destra e proviene dal Cupello, squadra nella quale ha ricoperto anche l’importante ruolo di capitano. Cresciuto nelle giovanili del Pescara, il nuovo esterno basso viola vanta trascorsi in Serie D con il San Nicolò (dove ha militato per due anni), e recentemente è stato a Cupello, suo paese d’origine.
L’“affidabilità” di Antenucci è certificata anche dal fatto che quest’anno è stato votato come miglior terzino destro dell’Eccellenza abruzzese. Passando alla zona nevralgica del campo, il nome nuovo è quello di Simone Sichetti. Il centrocampista classe 1990 rappresenta un volto “nuovo” per i viola, ma non per l’attuale allenatore. Con Tatomir, infatti, il giocatore proveniente dall’Acqua&Sapone ha già giocato sia a Miglianico che a Città Sant’Angelo con l’Angolana. Terzo e ultimo colpo del tris di acquisti appena messi a segno dal Sambuceto riguarda infine le “ali”. Da questo momento, infatti, la rosa viola potrà contare sulle prestazioni di Simone Antonacci. L’esterno mancino classe 1992 giunge infatti dall’Alba Adriatica, squadra nella quale è cresciuto calcisticamente. In dote porta i ben 12 gol realizzati lo scorso anno nelle fila dei teramani, contributo importante che ha permesso all’Alba Adriatica di raggiungere la finale playoff.
Anche nella stagione precedente (2015-16) le prestazioni di Antonacci avevano avuto il loro peso specifico notevole in fase realizzativa: l’esterno aveva infatti già raggiunto la doppia cifra nel computo complessivo delle reti segnate.

mercoledì 14 giugno 2017

Il presidente del Sambuceto Calcio, Sandro Cacciagrano ha ricevuto un importante premio a Roma. Il massimo dirigente viola è stato infatti tra i protagonisti della cerimonia delle Benemerenze della Figc tenutasi nella Capitale nello scorso weekend. Il presidente Cacciagrano, sabato 10 giugno, ha ricevuto il premio per i suoi 20 anni di attività come dirigente di una società di calcio. A consegnare il riconoscimento al presidente del Sambuceto, nella lussuosa cornice del Centro Congressi dell’Hilton Rome Airport, Cosimo Sibilia, attuale vice presidente della Figc e presidente della Lnd (Lewga Nazionale Dilettanti). Alla cerimonia di Roma hanno presenziato i massimi esponenti della Federazione, tra i quali anche il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Carlo Tavecchio. Grande emozione per il “numero 1” viola, che da ben 45 anni si occupa con grande passione e dedizione nel mondo del calcio, nel quale ha ricoperto diversi ruoli, tra cui il più recente di massimo dirigente del sodalizio di San Giovanni Teatino: «Mi fa molto piacere questo riconoscimento, perché calcisticamente sono nato tra Borgo Viola e Sambuceto. Inoltre portare in giro», spiega il presidente Cacciagrano, «e soprattutto a Roma il nome del Sambuceto è motivo d’orgoglio». Negli ultimi 3 anni di presidenza con Sandro Cacciagrano il Sambuceto Calcio ha conquistato una grande vittoria del campionato di Promozione con conseguente salto di categoria in Eccellenza. E, dopo il primo anno nella massima competizione regionale culminato con il ripescaggio, nella stagione appena conclusa i viola hanno chiuso il campionato a quota 53 punti, praticamente a ridosso delle migliori che si sono poi giocate i playoff. Il riconoscimento alle Benemerenze di Roma rappresenta quindi per il presidente e per il Sambuceto una “ciliegina sulla torta” a conclusione di una stagione già ricca di soddisfazioni. Il tutto, in vista già del campionato di Eccellenza 2017-18, che si preannuncia di grande livello, e per il quale i dirigenti viola, dopo la conferma di mister Tatomir, sono già all’opera per costruire una squadra che possa far togliere delle soddisfazioni a tutto l’ambiente sambucetese.

Sponsor

Powered by Blogger.

Sponsor

Popular Posts